I dilemmi delle Scrambled Eggs


Nel 2005 a Sydney da Bill’s, il caffè del Bill Granger restaurant, ho mangiato delle uova strapazzate buonissime. Fu l’inizio di un grande amore per le uova preparate così.

Le uova erano come contenute in un ‘foglio ripiegato’. Erano preparate in un modo molto diverso da quello che facciamo solitamente negli Stati Uniti, rimescolando velocemente le uova in padella. Erano l’opposto di quelle che vedete nella foto, che risale a una colazione fatta in un piccolo caffè di New York.

A quelle uova assaggiate a Sydney, seppi più tardi, che al Bill’s aggiungono della panna. Quando ho cercato di rifare quelle uova “all’australiana” non ottenni lo stesso risultato. Erano più piatte e non avevano lo stesso volume.

Poco tempo fa, per caso, ho sentito che un podcast nel quale si consigliava un trucco per ottenere delle “uova soffici”, ovvero aggiungere acqua alle uova e cuocere a fuoco basso.

Così ho elaborato la mia tecnica speciale per le mie scrambled eggs preferite:

Sbatto due uova, aggiungo un paio di cucchiaini di latte o panna e un cucchiaio di acqua. Sale e pepe nero. Alzo il fuoco, faccio che la padella sia ben calda e quando il fondo è ben caldo colo lentamente le uova sbattute.

Appena le uova prendono calore, riduco il fuoco al minimo e con una spatola piano piano sposto le uova in un angolo della padella. Verso altro impasto, lo sposto con la spatola dolcemente, fino a quando tutte le uova sono ben cotte. Odio le uova strapazzate poco cotte.

Le mangio abbinate a una fetta di pane e del succo d’arancia fresco. E’ la mia colazione preferita e anche l’opzione last minute quando il frigo è vuoto.

TAG:

Commenti

  1. [1] Giuseppe

    Prova le “Gordon Ramsay’s Sublime Scrambled Eggs” e dimmi cosa ne pensi

    http://gordonramsaysrecipes.com/03/11/

    Io penso che siano f***ing delicious!

    16 febbraio 2012 alle 17:31 | Rispondi
  2. [2] Elisia Menduni

    ma questo lo avete mai visto? Trattasi di uovo spray.. che dico? Mousse di uovo spray! http://www.uovo.it/centro/immagini/leaflet-eggy.pdf
    H O R R O R

    18 febbraio 2012 alle 01:07 | Rispondi

Lascia un commento

Ultimi articoli

cover-1
Giacomo Gatì: il genio del caglio naturale

Viaggi giorni nella Sicilia assolata, solitaria, vuota, disarmante, lunare. Visiti caseifici, fattorie… >>

fabbrica del cioccolato 3
Le tubature delle meraviglie

Vado in visita in una delle industrie di biscotti più note in… >>

cavatelli
‘a Cillisi: è qui la festa

Non ci sono gli chef con i loro show-cooking. Non ci sono… >>

fancita 16
Orsera: la mia Istria II

Ad Orsera mi sono affezionata al ristorantino da Fancita: se qualcuno è in… >>

orsera2
Orsera: la mia Istria I

Chi mi conosce sa che da qualche anno amo passare il mio… >>

Ti potrebbero interessare

    RIC_Tortilla
    Tortilla di patate

    La tortilla è uno dei pochissimi piatti tradizionali presenti in tutte le… >>

    plasmon
    La pubblicità illecita della Plasmon e i dilemmi dei consumatori

    Il Tribunale di Milano oggi ha confermato il provvedimento d’urgenza pronunciato in… >>

    Carpacci e Fantasia
    Alice nel paese delle stelle

    Bisogna ammettere che Viviana Varese, dall’apertura di Alice nel 2007, ne ha… >>